Studio Legale Associato Caroli Casavola - Coppola

Portale di assistenza legale e di informazione giuridica

Portale di assistenza legale e di informazione giuridica

Studio Legale Associato Caroli Casavola - Coppola

Al via a Milano le notifiche on line

 

Dal 1° giugno nel circondario del tribunale di Milano è possibile effettuare notifiche on line.  Con tale iniziativa il capoluogo lombardo è una delle prime sedi giudiziarie in Italia ad adeguarsi al Art. 51  del DL 112/08 conv L. 133.

Tale norma dispone che “A decorrere dalla data fissata con decreto del Ministro della giustizia, le notificazioni e comunicazioni di cui al primo comma dell'articolo 170 del codice di procedura civile, la notificazione di cui al primo comma dell'articolo 192 del codice di procedura civile e ogni altra comunicazione al consulente sono effettuate per via telematica all'indirizzo elettronico comunicato ai sensi dell'articolo 7 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 13 febbraio 2001, n. 123, nel rispetto della normativa, anche regolamentare, relativa al processo telematico, concernente la sottoscrizione, la trasmissione e la ricezione dei documenti informatici.

A decorrere dalla data fissata ai sensi del comma 1, le notificazioni e comunicazioni nel corso del procedimento alla parte costituita e al consulente che non hanno comunicato l'indirizzo elettronico di cui al medesimo comma, sono fatte presso la cancelleria”.

Il regolamento che fissa tempi e modi del nuovo sistema per inviare comunicazioni e notifiche nel corso del procedimento civile è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 24 del 30 maggio scorso. Pertanto, nel circondario del Tribunale di Milano, comparse e memorie, dopo la costituzione in giudizio, potranno essere inviate al procuratore per via elettronica, come previsto dalla normativa sul processo telematico. La stessa modalità è prevista anche per le comunicazioni che riguardano l'astensione e la ricusazione del consulente.

Nell’ambito delle notificazioni telematiche si sono succeduti diversi atti normativi, a partire dal d.lgs. 5/2003 sul rito societario fino a giungere alle ultime riforme sul processo civile del 2005 e 2006 che hanno inserito lo strumento telematico come mezzo idoneo alla trasmissione degli atti all’interno della sede processuale sia nel rito ordinario, sia nei riti speciali, nonché nell’ambito delle procedure concorsuali. Il d.p.r. 68/2005 ed il suo regolamento tecnico di attuazione (d.m. 2 novembre 2005) dettano le disposizioni sull’utilizzo della posta elettronica certificata (PEC).

La riforma del processo civile attualmente allo studio delle Camere si propone di attuare un ulteriore passo avanti nella regolamentazione del processo civile telematico, al fine di ridurre la durata dei processi.  Il Disegno di Legge recante "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, nonché in materia di processo civile" (collegato alla Finanziaria 2009 e definitivamente approvato dal Senato della Repubblica il 26 maggio 2009) predispone una modifica del III comma dell’art.137 c.p.c.

Il testo della nuova norma allo studio in Parlamento prevede che Se l’atto da notificare o comunicare è costituito da un documento informatico e il destinatario non possiede indirizzo di posta elettronica certificata, l’ufficiale giudiziario esegue la notificazione mediante consegna di una copia dell’atto su supporto cartaceo, da lui dichiarata conforme all’originale, e conserva il documento informatico per i due anni successivi. Se richiesto, l’ufficiale giudiziario invia l’atto notificato anche attraverso strumenti telematici all’indirizzo di posta elettronica dichiarato dal destinatario della notifica o dal suo procuratore, ovvero consegna ai medesimi, previa esazione dei relativi diritti, copia dell’atto notificato, su supporto informatico non riscrivibile”.

 

3 giugno 2009

 

Vuoi essere informato sulla pubblicazione di nuovi articoli direttamente al tuo indirizzo e-mail?

Iscriviti alla Newsletter! Clicca qui

Come contattarci:

STUDIO LEGALE ASSOCIATO CAROLI CASAVOLA - COPPOLA

Via Alfonso Lamarmora, 2

73100 LECCE

Phone: +39 0832 349307

Fax: +39 1786034608

E-mail: francesco@pec.studiocarolicasavola.it