Studio Legale Associato Caroli Casavola - Coppola

Portale di assistenza legale e di informazione giuridica

Portale di assistenza legale e di informazione giuridica

Studio Legale Associato Caroli Casavola - Coppola

 

Banche: i benefici fiscali previsti dalla legge “Amato” sono da considerarsi aiuti di stato.

 

Con la sentenza emessa

il 1° luglio 2010 relativa

alla causa T-335/08, il Tribu-

nale dell’Unione europea ha

riconosciuto la natura di aiuto

di stato al regime di riallinea-

mento fiscale privilegiato di

cui hanno beneficiato alcuni

istituti di credito a seguito

della legge n. 218 del 30

luglio 1990 (legge “Amato”).

Con l'obiettivo di razionalizzare le attività bancarie e, soprattutto, di permettere agli istituti di credito di assumere la forma di società per azioni, la legge Amato aveva introdotto un regime fiscale che facilitava i conferimenti di attivi da parte di un ente creditizio pubblico a un istituto di credito privato esistente o di nuova costituzione.

Il sistema prevedeva la sospensione dell'imposizione fiscale per l'85% del plusvalore realizzato al momento dei conferimenti.

In particolare il Tribunale dell’Unione ha dichiarato l'articolo  2 comma 26 della legge finanziaria del 2004 incompatibile con il mercato comune, riconoscendo il vantaggio attribuito agli istituti di credito rispetto al caso in cui il riallineamento fosse stato effettuato da una normale impresa industriale o commerciale (sei o sette punti di imposta sostitutiva).

Secondo i giudici dell’Unione Europea, la legge finanziaria del 2004 ha pertanto adottato misure selettive, non giustificate alla luce dei principi comunitari, offrendo ad alcune imprese bancarie condizioni più favorevoli rispetto ad altre società.

 

7 luglio 2010

 

Vuoi essere informato sulla pubblicazione di nuovi articoli direttamente al tuo indirizzo e-mail?

Iscriviti alla Newsletter! Clicca qui

Casella di testo: newsletter
Casella di testo: Registrati e sarai informato sulla pubblicazione di nuovi articoli direttamente al tuo indirizzo e-mail.

 
Casella di testo: ISCRIVITI